Taggato: integrazione

0

Geografia: se solo la insegnassimo di più!

La geografia serve a conoscere meglio noi stessi e il mondo. La geografia non è una cartina polverosa attaccata ad un muro scolastico oppure lo studio mnemonico delle capitali europee. La geografia è una lente attraverso cui osservare il mondo e comprendere i diversi paesaggi che lo caratterizzano. Insegniamo la geografia, accresciamo un senso di appartenenza e di identità ma anche una prospettiva geografica tale da permettere di guardare oltre i nostri evidenti confini. Perché i confini identitari non sono muri, anzi.

0

Fortunata tu che sei a Londra!

Londra è la terra delle possibilità dove si trova lavoro in due giorni, è meritocratica ed è aperta a tutti. Londra, città internazionale, tollerante ed inclusiva. Tuttavia, Londra sembra facile, ricordiamo che il successo creato in un giorno non esiste.

0

Migranti: “quattro conti” e qualche buona idea

di P. Gabriele Beltrami Ufficio Comunicazione Scalabriniani, www.scalabrini.net, www.ascsonlus.org Le politiche di accoglienza dell’Europa rappresentano in questo periodo “il” tema su cui si sta giocando la tenuta dello stesso progetto dell’Unione Europea. In questo quadro l’integrazione sociale ed economica di migranti e rifugiati è “la” sfida da sostenere nel lungo periodo se si intende costruire una società e non un agglomerato...

0

Il lavoro è un diritto, ma non si eredita grazie al genere o alla razza. La lezione del Royal Wedding

di Antonella Salvatore Cosa mi ha colpito del Royal Wedding? Tre cose. La prima: L’ attuale duchessa del Sussex, ad 11 anni, scrisse ad una multinazionale per dire che la pubblicità di un detersivo era sessista, perché si rivolgeva solo alle donne, e non anche agli uomini. La seconda: l’abolizione della frase “I will obey” “obbedirò”, dalla formula di rito...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: